Autori / Authors

John Ashbery


source: pleasekillme.com/talking-hollywood-with-poet-john-ashbery/

John Ashbery è nato a Rochester, nello stato di New York, nel 1927. Ha studiato ad Harvard e alla Columbia University. Ha pubblicato oltre venti raccolte di poesie, la più recente delle quali è Quick Question (Ecco, 2013). Il suo primo libro, Some Trees (Yale University Press, 1956), venne scelto da W.H. Auden per lo Yale Younger Poets Prize. Il volume Self-Portrait in a Convex Mirror (Viking Press, 1975) è l’unico a cui siano mai stati assegnati tutti e tre i maggiori premi statunitensi per la poesia – il Pulitzer, il National Book Award e il National Book Critics Circle Award. Ha svolto un’intensa attività di critico d’arte, e un’ampia scelta delle sue “cronache artistiche” è stata raccolta nel volume Reported Sightings (Knopf, 1989). MembrodellaAmericanAcademy of Arts and Letters e dellaAmericanAcademy of Arts and Sciences, è stato cancelliere dell’Academy of American Poets dal 1988 al 1999. Vincitore di numerosi premi e riconoscimenti sia nazionali che internazionali, ha ricevuto due Guggenheim Fellowships ed è stato un MacArthur Fellow dal 1985 al 1990. Nel 1992 l’Accademia Nazionale dei Lincei gli ha conferito il Premio Internazionale Feltrinelli per la Poesia e l’ha nominato proprio “Foreign Member”. Sue opere sono state tradotte in oltre venti lingue.

In Italia, dopo un silenzio di oltre vent’anni, sono apparse due scelte di sue poesie: Fiumi di Ali (Edizioni l’Obliquo, 2007) e Un mondo che non può essere migliore (Sossella, 2008) a cui è stato attribuito un premio speciale dalla giuria del Premio Napoli. È in preparazione per Mondadori l’integrale della sua penultima raccolta, Planisphere (2009). Abita a Hudson, nello stato di New York.

Biografia a cura di Damiano Abeni

John Ashbery, Cento domande a scelta multipla, Benway Series 3 John Ashbery, One Hundred Multiple-Choice Questions
Annunci