Approfondimenti / Insights/Traduzione / Translation

Essere con / Be With. Tradurre è relazionarsi

Due video dedicati all’ultimo titolo Benway Series, Essere con / Be With di Forrest Gander, tradotto da Alessandro De Francesco. Letture di Antonio Syxty e dialoghi sul tema della traduzione.

12 ottobre 2020 – Antonio Syxty legge da Essere con / Be With di Forrest Gander
13 gennaio 2021 – Antonio Syxty in dialogo con Alessandro De Francesco e Giulio Marzaioli attorno al tema “Tradurre è relazionarsi”

Le domande che tracciano il filo del discorso

Il nostro tema è “Tradurre è relazionarsi” attorno a un libro dal titolo Essere con di Forrest Gander, il 14esimo di Benway Series, uscito nel 2020. Perché la scelta di un poeta come Forrest Gander? E chi è Forrest Gander?

Perché tradurre è relazionarsi? La relazione prima di ogni altra cosa con chi o con che cosa?

Quando si traduce poesia – nel caso tuo Alessandro – da dove inizi? Quale è il tuo primo pensiero o la tua prima preoccupazione?

Forrest Gander ha vinto il Premio Pulitzer per la poesia nel 2019 proprio con Be With e la mia curiosità è: perché Benway e non Einaudi, ad esempio?

Quali sono state le difficoltà incontrate nella traduzione di questo libro di poesia e quali relazioni si sono instaurate, o si sono venute a creare?

La traduzione da una lingua a un’altra è sempre in qualche modo un tradimento o è una sciocchezza?

Nel caso di questo libro che tipo di relazione si è instaurata fra autore e traduttore? Che tipo di dialogo, se c’è stato?

Ci sono delle “regole” utili da seguire per affrontare una traduzione di un libro di poesia contemporanea?

Quale sarà il prossimo libro in uscita per  Benway?