Approfondimenti / Insights/Recensioni / Reviews

In cerca del linguaggio: su Zong! [”Quaderni delle Officine”]

Uno studio di Antonio Devicienti dedicato all’opera Zong! di Marlene NourbeSe Philip.
In cerca del linguaggio: su Zong! di Marlene NourbeSe Philip, “Quaderni delle Officine” CIX. Luglio 2021

Riportiamo qualche paragrafo dell’anteprima di questo studio, pubblicata da Francesco Marotta, che ringraziamo, il 20 luglio 2021 su La dimora del tempo sospeso.

È in atto ormai da più decenni su scala planetaria un articolato e complesso dibattito intorno ai temi del colonialismo, del postcolonialismo e della decolonizzazione che ha dato vita e sta dando vita a opere saggistiche, narrative, poetiche, a incontri, seminari, studi multidisciplinari – è in atto un grande fermento, insomma, che non sempre sembra trovare in Italia la giusta eco.

Benway Series pubblica ora Zong! Come narrato all’autrice da Setaey Adamu Boateng di Marlene NourbeSe Philip, nata a Tobago e successivamente trasferitasi in Canada dove si è laureata in giurisprudenza per abbandonare definitivamente nel 1983 l’esercizio della professione forense e dedicarsi totalmente alla scrittura.

     […]

     Quella proposta da Benway Series è una vera e propria (splendida e coraggiosa) impresa editoriale: si va dalle dimensioni del volume (235 pagine, 26 x 20 cm di dimensioni rispetto agli usuali 19,5 x 13,5 cm dei volumi precedenti) alle spesso particolari (necessarie) impostazioni tipografiche (di cui parlerò), dalla natura stessa dell’opera alle notevolissime difficoltà di traduzione affrontate – questa è, tra l’altro, la prima traduzione mondiale di Zong!

 «Nel 1781 una nave perfettamente equipaggiata, la Zong, capitanata da un certo Luke Collingwood, lascia la costa occidentale dell’Africa con un carico di quattrocentosettanta schiavi e fa rotta verso la Giamaica. Come da norma di legge, il carico è integralmente assicurato. Invece di durare dalle sei alle nove settimane abituali, questo viaggio fatale si protrarrà per circa quattro mesi a causa di una serie di errori di navigazione commessi dal capitano. Alcuni elementi del carico della Zong andarono persi per via di malattie e di mancanza d’acqua; molti altri furono distrutti su ordine del capitano: “Sessanta negri morirono per mancanza d’acqua,.. e altri quaranta… dalla sete e dal freddo… si gettarono in mare e annegarono; e il comandante e i marinai… furono costretti a gettare fuori bordo altri centocinquanta negri”.»

[…]

     Zong! si articola nelle seguenti parti: Os, Sal, Ventus, Ratio, Ferrum, Ebora, Glossario. Parole e frasi udite a bordo della Zong, Lista di carico, Notanda, Gregson vs Gilbert, Ringraziamenti. Renata Morresi e Andrea Raos hanno curato l’intero lavoro, Raos ha tradotto le parti Notanda e Gregson vs Gilbert, Mariangela Guatteri ha tradotto Ebora, Renata Morresi tutte le altre parti – come di consueto il progetto grafico è di Mariangela Guatteri, mentre Silvia Bertozzi della Tielleci Editrice di Colorno ha curato l’impaginazione.

Leggi In cerca del linguaggio: su Zong! di Marlene NourbeSe Philip,
Quaderni delle Officine“ CIX. Luglio 2021
Marlene NourbeSe Philip,ZONG! Colorno : Tielleci, 2021. – 236 p. ; 26 cm
(Benway Series ; 15).
978-88-98222-50-6 : 25€